Lo “stato” di WhatsApp, questo sconosciuto.

Domenica scorsa ero a pranzo con amici da “Gigi il troione” e, tra un discorso e l’altro, saltò fuori l’argomento “lo stato di Whatsapp”, una funzione che ancora oggi viene utilizzata da poche persone (fonte: Fondazione italiana per l’espansione del Bollito e delle Panelle).

Un amico mi chiese di spiegargli questa funzione e mi consigliò di fare la stessa cosa tramite il mio seguitissimo blogghe. Io ero tra il perplesso ed il perplesso (mi sembra chiaro…). In primo luogo, non mi piace scimmiottare il lavoro degli altri: c’è già Salvatore Aranzulla, Anzanulla, Arizzulla (vabbè ci siamo capiti…), il quale ha fatto dello spiegare perfino quale sia la posizione più giusta per cagare, la sua fonte di guadagno.

Lo “stato” è una funzione di whatsapp che ricorda quello che appare da anni su Facebook (del resto il Grande Capo è lo stesso). Quando siete fuori dalle schermate della chat, in basso noterete questa “iconcina”, la quale peraltro ormai è l’unica cosa al mondo che sta a sinistra.

Cliccando, avete due chances:  il simbolo della macchina fotografica, vi consentirà di pubblicare una foto, mentre quello della matita vi consentirà di scrivere un testo. Potete inserire svariate foto e svariati testi, il tempo a disposizione dei vostri amici per visitare il vostro stato varia dai circa cinque secondi per vedere per esempio una semplice foto a più di dieci se ne avete pubblicate parecchie. Il mio consiglio è quello di non esagerare, perché difficilmente la gente ha il tempo, e soprattutto la voglia, di vedere più di due-tre foto.

Il vostro stato sarà visibile per 24 ore, dopo sparirà automaticamente. Nell’arco delle 24 ore potete cancellarlo o inserire altre foto/testi: ogni pagina è autonoma e avrà le sue 24 ore di tempo per essere visualizzata.

In Impostazioni, Account, Privacy, potete escludere determinate persone dalla visualizzazione dello stato. Attenzione, questa funzione non c’entra nulla con gli “utenti bloccati”, che ovviamente non possono contattarvi né tantomeno guardare il vostro status ! Attenzione, vietare ad una persona di vedere il vostro status, non vuol dire che la bloccate su whatsapp ! Sono, per fortuna, due funzioni separate.

Una volta pubblicato lo stato, potete vedere, nella pagina “i miei aggiornamenti” e ancor meglio in quella della foto/testo (in basso al centro), quante volte è stato visualizzato e soprattutto da chi.

Non possiamo avere la certezza che tali persone siano le uniche che abbiano visto l’aggiornamento di stato. Chi, infatti, ha disattivato la conferma di lettura (la cosiddetta “doppia spunta blu“, non solo NON appare nella lista delle persone che hanno visualizzato il tuo stato ma, viceversa, nemmeno loro possono sapere della vostra visita.

Questo è uno degli aspetti che mi piace maggiormente di Whatsapp: è alquanto democratico. Se tu disabiliti la doppia spunta blu, non vedrai nemmeno la mia conferma di lettura. Se io non vedo che hai sbirciato il mio stato, nemmeno tu saprai della mia eventuale visita. Se non vuoi che appaia l’orario in cui ti sei connesso, non vedrai nemmeno l’orario degli altri ! Ci siamo capiti (spero)…

Se avete voglia di commentare la foto o la frase scritta dal vostro contatto, cliccate in basso su “Rispondi”. La persona in questione vedrà il vostro commento all’interno della chat fra voi. Se non c’è una chat aperta, se ne aprirà una.

Nel caso in cui voglia rompere per forza le palle alla gente, imponendogli di vedere ciò che ho pubblicato, dentro la pagina “I miei aggiornamenti”, clicco sui puntini a destra ed invio lo stato direttamente ad un contatto. Una funzione un po’ inutile, ma che potrebbe avere un senso se io voglio mandare il mio status a quella persona che è palesemente negata con il cellulare, così da renderla partecipe. Da qualche mese a questa parte c’è anche la possibilità di condividere lo stato su Facebook, email, sms, ecc.

Molto simpatica l’idea di inserire frasi ed emoticon all’interno delle foto che volete postare come stato.

Mi sembra di aver detto tutto. Andiamo alle note dolenti.

A mio modo di vedere lo stato non dovrebbe avere una scadenza di 24 ore, ma restare on-line finché ci pare e piace. Ci sono frasi che tolgo dopo 10 ore e ci sono delle foto significative che vorrei restassero on-line anche per due tre giorni. Mi piacerebbe che fossi io a decidere quando cancellare/cambiare o ad utilizzare semplicemente la funzione “cancella dopo 24 ore”.

Fondamentale la funzione “disattiva l’aggiornamento”: scorrendo sopra il nome, da destra verso il centro, puoi disattivare gli aggiornamenti di quella persona; nella vita bisogna pur lavorare e dormire, mica puoi stare appresso a chi posta seimila foto ogni venti ore !

Una minchiata della funzione stato è che, non appena vedi un aggiornamento di stato e non esci subito dopo, Whatsapp ti fa vedere anche tutti gli altri in rapida successione (praticamente la stessa cosa che accade con le Stories di Instagram). Non è un grande problema, ma magari ti scoccia che la persona X o il parente serpente Y, venga a conoscenza della tua visita, peraltro alquanto casuale e sicuramente non voluta.

Molti mi hanno chiesto: Mobys, a volte il testo è così lungo, da non permettermi di leggerlo tutto ! Nessun problema: basta toccare lo schermo con un dito e lo status-poema sarà visualizzato finché non staccherete il dito dal display.

Avrei concluso. Come qualsiasi cosa che esiste, dentro e fuori il web, quindi nella vita come su Facebook, ricordatevi la prima Legge del Mobys, ovvero che ognuno è libero di utilizzare un social network o meno, whatsapp o meno, aggiornare lo stato o meno. Non c’è mai il figo e lo sfigato. E’ tutta carne al fuoco, sta a noi decidere se spararci nel gargarozzo una fettazza di costata di maiale con lo 0% di grassi, scottarci toccando la griglia o voltare le spalle diventando vegani.

9 pensieri su “Lo “stato” di WhatsApp, questo sconosciuto.

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...