La qualità del tuo sguardo.

In una delle più belle canzoni di Lorenzo Jovanotti, si ode la frase “se pesassero il mio cuore al chilo, scoprirebbero che pesa esattamente come te“. Si parla spesso del peso del cuore oppure della testa che a volte ne è succube, mentre altre volte decide perentoriamente senza farsi influenzare dai sentimenti.

Non ricordo esattamente il giorno ma in questo periodo una mia ex fiamma, tal Ekaterina di madre Russia, festeggia il compleanno. Quando ci separammo un po’ come ci unimmo, senza far niente e niente poi c’era da fare, ci siamo promessi di scriverci e di restare buoni amici. E’ uno dei grandi classici, a parte il sempre valido “tu meriti molto di più”.

La Kate era una grandissima sticchia. Ricordo ancora oggi che, mentre sorseggiavamo una buona cioccolata calda macchiata Vodka in un bar di Affi, già pregustavo il matrimonio o, per meglio dire, con la testa pensavo al matrimonio, mentre il mio reale augello agognava l’ingresso nella sua vagina. Abbiamo una visione diversa della vita e delle gnocche 🙂

Lo so, sono uno stupido credulone, mi illusi, ma cercate di capirmi, ero al terzo appuntamento, ovvero stavo vivendo la relazione più lunga della mia vita ! Via mail abbiamo deciso di interrompere il rapporto prima ancora che prendesse il volo, anche perchè andammo a cozzare sul fatto che io avrei voluto dei figli e lei invece un pizzaiolo di Bardolino.

frasi-sullo-sguardo
Il famosissimo scatto di Steve Mc Curry

Perchè cito questa storia ? Perchè in un nostro scambio di mail (messaggi che, come avrete capito, furono di più rispetto agli incontri dal vivo), il sottoscritto partorì la frase con la quale oggi volli intitolare questo post.

Lei continuava a dire che io rappresentavo il suo universo ma io percepivo il suo distacco. Un uomo si accorge quando fingi, anche se non stai trombando. Il suo sguardo era rivolto a me, ma chissà a cosa pensava (probabilmente al würstel del pizzaiolo o alla farina di cazzo duro che costui utilizzava …).

Il suo sguardo non era dunque “qualitivamente accettabile”.

Non basta esserci nè tantomeno far finta di esserci. L’amore, l’amicizia e tutti i bei sentimenti di questo mondo, non si misurano “a peso” o a chilometri percorsi. Puoi essere presentissimo nella vita di una persona, ma se il tuo reale apporto è zero, praticamente è come se non ci fossi, anzi spesso sarebbe meglio l’assenza totale piuttosto che una presenza “formale”.

Il tuo sguardo è importante. Non basta guardare, non basta esserci fisicamente, devi crederci davvero.

Pensai a questo post e a questa frase la sera in cui a Roma ci fu la fiaccolata per ricordare Desirée, la sedicenne struprata e uccisa da pseudo amici spacciatori, ai quali forse aveva chiesto cosa pensavano della coppia Džeko-Schick.

Fermo restando che, come dico sempre, ognuno deve essere libero di far ciò che vuole, purchè non rompe il cazzo agli altri, io vedo tonnellate di ipocrisia in quelle fiaccole. Per cosa stiamo manifestando ? Per solidarizzare verso chi ? Una morta ?

Fatemi capire, finchè Desirée si drogava e magari usava il suo corpo per comprarsi la dose, non c’era alcun problema, adesso che è morta abbiamo il mondo in rivolta (ovviamente fin quando non si spegneranno i riflettori) ? Vorreste farmi intendere che non ci sono altre Desirée che frequentano quel posto da anni ? Vorreste farmi capire che non sappiamo che ci sono povere disgraziate che, da che mondo è mondo, si concedono al primo spacciatore di merda per comprarsi la dose ? Ma in che mondo vivete ? Perchè usciamo fuori la testa dalla sabbia solo quando arriva la morte ?

File e file chilometriche in tutte le città italiane per aiutare quel povero bimbo che ha bisogno del trapianto di midollo osseo. Perchè ti stai mettendo in fila ? Perchè il tuo cuore è grande ? Tanto di cappello. Dimmi per favore che non incide il fatto che quel piccolo è stupendo, biondo, ha gli occhi di un angelo, e che se parlassimo di un bimbo di sette anni di colore (nato a Castellammare del Golfo) faresti la stessa cosa.

Fumo, ipocrisia, superficialità, prendere per il culo il Karma pensando che sia come Dio, cioè un’entità superiore di cui possiamo sbattercene il cazzo, tanto poi ci perdona. Non funziona così, mi dispiace.

Sono vicino alle persone che col cuore sono andate a fare la fiaccolata a Roma, che si sono messe in fila per capire se potevano donare al bimbo malato, per carità, avete fatto qualcosa di nobile, ma mi ricordate tanto quei cattolici che la domenica si sparano la messa in giacca e cravatta ma che poi, durante la settimana, sono i peggiori figli di puttana.

L’illusione, ripeto, di cavarsela a buon mercato, porta la gente a fare certi gesti che servono solo a buttare fumo negli occhi degli stupidi.

L’altruismo, per come la vedo io, è ben altro. Altruismo è aiutare le persone in difficoltà, facendogli capire che drogarsi vuol dire morire, altruismo è sostenere l’amica che viene ripetutamente picchiata dal marito, aiutarla a denunciarlo, non andare a fare la passeggiatina serale con la candela in mano o aggiornando nel Tg2 il contatore dei femminicidi dall’inizio dell’anno. Allora quest’anno ci fermiamo a 231, dal primo gennaio ripartiamo da zero, quindi è solo statistica. Ma stiamo parlando di calcio ? Di quanti gol ha realizzato la Juve ? Il problema è arrivare al 31 dicembre per poi tirare le somme ?

Altruismo è donare a chi sta peggio di noi, magari adottare un bimbo a distanza, ma anche ascoltare il tuo vicino di casa. Altruismo è accudire gli animali in difficoltà, tirarne fuori uno dei canili municipali anzichè andarselo a comprare in negozio come se stessimo andando a comprare il culatello…

Altruismo non è mandarmi venticinquemila messaggi senza mai chiedermi come sto. Altruismo non è dirmi “ti vengo a trovare a casa”, sapendo che io adoro uscire. Altruismo non è forzare gli altri a fare ciò che piace a noi perchè altrimenti sono degli asociali.

Altruismo è diventare donatore di midollo osseo (o di sangue) a prescindere da chi ha bisogno. Altruismo è uscire la sera a zero gradi per distribuire pasti caldi ai barboni, altruismo è essere clown di corsia.

Altruismo non è far diventare wordpress come facebook, ovvero ti metto il “mi piace” at minchiam così poi tu ricambi ma in realtà non leggo mai nulla di ciò che scrivi. Altruismo non è diventare il mio duecentesimo follower se in realtà manco sai se scrivo cazzate.

Ecco il senso di questo post, il mio ennesimo dolceamaro. La qualità del tuo sguardo, dove lo sguardo è il tuo Io, il tuo vero essere, ciò che dovresti essere, nudo e crudo, non la maschera che indossi per apparire figo nei confronti degli altri, non le ore che trascorrete insieme ma come le trascorrete, non i Like che metti ma dire cosa ne pensi davvero di quel post/foto/articolo.

Mezz’ora di sollazzo e riso valgono sicuramente molto di più di mezze giornate trascorse ognuno a guardare il proprio cellulare.

L’ipocrisia ci sarà sempre, ripeto “passare il tempo”, recitando la parte della persona dispiaciuta “per la morte di…”, è sempre meglio dell’indifferenza, ma possiamo fare di più, io il primo !

Aiutiamo davvero gli altri e per farlo non c’è bisogno di fare gesti teatrali, nè tantomeno post smielati su facebook. Non siate come i politici, badate più alla sostanza che all’apparenza.

Scusate gli errori. Cordialmente Vostro.

Vincenzo.

“Imparerai a tue spese che lungo il tuo cammino incontrerai ogni giorno milioni di maschere e pochissimi volti”. Luigi Pirandello.

Annunci

9 commenti

  1. Il mio scopo “sarebbe” questo: far riflettere. Mi dispiace solo che ciò che mi “torna”, nella maggior parte dei casi, è pura indifferenza. Spesso dico che mi sento come se un attore di teatro, alla fine della sua esibizione, non ricevesse ne applausi e ne fischi. A quel punto ti viene quindi una gran voglia di mollare tutto, ma poi pensi che ci sono persone come te che mi danno la forza di andare avanti. Buonanotte

    Mi piace

  2. raccontiamoci e raccontiamo meno palle,nella realtà in primis poi anche in rete meno ipocrisia e illusioni, fan male alla salute fisica e psichica. certe esibizioni tipo le fiaccolate di cui sopra sono solo fiera delle vanità soprattutto politiche e il gregge procede, come da copione.. ciauuuu

    Piace a 2 people

  3. Quante parole giuste hai detto, purtroppo oggi sembra che si esterni solo sui social, senza manco conoscersi. Altruismo è una parola usata assai, ma nei fatti è in disuso. Abbiamo 1000 amici su Fb e interloquiamo solo con dieci se va bene. Amicizia ormai è un termine abusato. Ciao Vinz

    Piace a 1 persona

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...