4K ? Io preferisco il mio bel (mini) Cabinato ! :-)

4K, HDR superiore, Xbox potentissima, “forse fra qualche mese vedremo la nuova Playstation 5 che farà in modo che il pallone tirato fuori da CR7 ti sbatta in faccia“, ecc. ecc.

In questo scenario ultramoderno e perfettamente al passo con i tempi, il Mobys ha fatto un passo “molto indietro”, e si è comprato un bellissimo mini cabinato !

Sembra uno scherzo, ma non lo è ! Mentre la gente corre ad acquistare il nuovo e sicuramente bellissimo Resident Evil 2, io litigo con il mio joystick perché Popeye mi fa incazzare.

Il mio ultimo arrivato, della lunghissima schiera di macchine più o meno potenti che mi consentivano (o avrebbero dovuto consentirmi…) di trascorrere qualche minuto di svago, è un tuffo nel passato, ovvero nei capolavori che trovavamo nelle sale giochi e che ci facevano perdere interi pomeriggi.

Quando non si entrava a scuola, si andava in sala giochi e quando si aveva un po’ di tempo libero (ovviamente dopo aver finto di aver fatto i compiti !) con le tasche dei jeans pieni di 200 lire, si andava a giocare dallo Zio Nicola, personaggio della mia zona, di cui non si è mai capito se fosse umano o un androide mandato sulla terra per “catechizzarci al videogioco” ! Con mille lire in tasca eri il ragazzino più felice del mondo !

IMG_9402Bei tempi, inutile negarlo. Mi dispiace essere giunto fin troppo presto ai quasi cinquanta anni, ma sono veramente felice di aver vissuto quell’epoca, quando la partita a Frogger si evitava solo perché c’era da giocare con le figurine dei Calciatori, quando fra compagni di classe ci si guardava tutti in faccia (e non tutti verso i cellulari), per decidere se andare in sala giochi o comprare un Super Santos per giocare in qualche marciapiedi di una bellissima, pulitissima e splendida Palermo.

Questa mia non è solo un’operazione nostalgia, ma è una scelta ben ponderata. Ho scambiato il cabinet (costruito artigianalmente da un tizio slovacco, con passaporto irlandese) con la mia Xbox One S, aggiungendo perfino qualche dollaro e ne sono felice !

IMG_9483.jpgHo fatto una scelta, tenendomi solo la Playstation 4 come console di ultima generazione. Per un appassionato come me SOLO di “Uncharted” e “The Last of Us”, mi basta e avanza. Preferisco qualcosa che mi faccia divertire cinque minuti a Bomb Jack, piuttosto che vedere una Xbox prendere polvere. Il fatto di averla acquistata bianca non mi ha certo risolto il problema ! Ahahahah battutona del Mobys !

Le ho provate tutte. Pur di trovare qualcosina che mi garantisse qualche mezz’oretta di relax, ho acquistato di tutto, dalla Nintendo Switch alla Apple Tv e, appunto dall’Xbox 360 alla One.

IMG_9486.jpg

In questa mia scelta radicale ha inciso, ripeto, la voglia di “giochicchiare” senza fronzoli, magari aspettando che il risotto finisca di cuocere (l’ho posizionato in cucina apposta…. un colpo a Street Fighter, una mescolata di risotto, e così via…), ma anche e soprattutto la mia dannata “malattia”. Non ho mai capito se soffro di “epilessia fotosensibile”, fatto sta che dopo aver giocato qualche minuto a certi capolavori in cui i personaggi si muovono in prima persona più o meno velocemente, mi sento male, mi gira la testa e mi viene da vomitare. Praticamente tutti i sintomi che aveva la mia ex Sabrina prima di metterci a letto. Strana coincidenza.

Scherzi a parte, solo chi è nato e cresciuto con questa passione, può capire il “quasi dramma” che si vive: vorresti giocare, vorresti andare ancora un po’ avanti, vorresti superare almeno questo moStronzo, ma non ce la fai. Sai che se prosegui starai ancora più male e il mio malessere, fra l’altro, prosegue anche nelle ore successive allo spegnimento della console.

Pazienza, questa cosa mi dispiace tantissimo perché limitarti a videogiocare è come dire ad uno Chef che può cucinare solo i primi.

Spesso per andare avanti bisogna guardare al passato. E’ ciò che ho fatto io. Sono nato videogiocatore e morirò tale. Quando uscirà il nuovo Uncharted mi metterò sereno, ben consapevole che, dopo una ventina di minuti, devo staccare ma, ovviamente, lo finirò, come ho finito tutti i giochi prodotti dalla Naughty Dog.

Questo voleva e vuole essere un post allegro. Volevo condividere con voi una delle mie grandi passioni e questo acquisto “anomalo” in un mondo che è oramai ultra tecnologico. Le disgrazie della vita sono ben altre, quindi sinceramente me ne fotto se non posso giocare a Call of Duty o a Assassin’s Creed.

Consentitemi un’ultima doppia annotazione sul mondo dei videogiochi.

In primo luogo contesto il prezzo alto dei giochi. Non si possono spendere 70 euro per un gioco. Chi, come me, ha conosciuto la fase Amiga-Playstation 1/2, quando si scopiazzava alla grandissima (che belli i dischetti blu !!!), ricorderà bene che ci si sentiva quasi quasi in colpa perchè per colpa della pirateria si distruggeva l’industria del videogioco.

Adesso la pirateria è stata praticamente debellata, ma non abbiamo concluso ugualmente un cazzo. Non solo, si dice sempre che bisogna capire che ogni attività commerciale deve avere il suo guadagno. Sono d’accordo, ma perché il prezzo dei giochi in versione digitale, è così alto ? E’ più probabile pagare meno aspettando l’offerta del disco fisico di un centro commerciale, piuttosto che comprare il gioco in digitale ! E’ vergognoso, il gioco in digitale (che quindi non potrai nemmeno rivendere o prestare) non può costare quanto la copia fisica !

In seconda battuta, ammetto di essere una persona dai gusti difficili, del resto lo sono anche per quanto riguarda la scelta delle donne e degli amici, ma ho la sensazione che, togliendo quei quattro capolavori, la minestra sia sempre la stessa.

Da anni cerco giochi come “Max: The Curse of Brotherhood” (che ho terminato !!), ma non si vede manco l’ombra. Tutte minchiate che ruotano sul fantasy, spara spara, salta salta, ammazza ammazza.

E allora sapete che vi dico ? Vado a farmi una partita a Donkey Kong, che ho una principessa da salvare ! 🙂

Donkey_Kong

 

Annunci

7 pensieri su “4K ? Io preferisco il mio bel (mini) Cabinato ! :-)

  1. Hai fatto una ottima scelta, il cabinato anche se mini, ci appartiene ed i titoli citati sono la nostra “culla” del videogiocatore. Ma, e ripeto MA! lo vorrei a casa anche io !! ahahhah. Ma, riprendo il discorso credo che il tuo “malessere” giustamente capito e spiegato da Red sia la chiave di tutto. Tu non sei un “Competitivo” mai lo sei stato, ma titoli collaborativi o single player come Tomb, Red Dead 2 (senza il live) o Evil 1 e 2, senza dimenticare RE7 e molti altri che non ricordo, sono giochi tuoi, ma stare male davanti la TV è un incubo. Quindi plauso alla tua scelta di cuore e diciamo anche pratica! Buon GIOCO qualunque sia il mezzo. Ma tanto prima o poi ti farà provare (foissse) un BOARDGAME anche in SINGLE player e sono sicuro di vincere le tue titubanze. Buon cabinato, e mi raccomando a salvare i RECORD!

    Piace a 1 persona

  2. Certo, come passa il tempo eh 😜 Avevo capito che la tua esigenza fosse differente, ma quando hai parlato di “minestra riscaldata” ho colto la nostalgia canaglia in agguato. Non è così, meglio così.

    Piace a 1 persona

  3. Ciao carissimo amico, bentornato da queste parti (dopo 16 anni e 4 mesi 🙂 ). Mi sono spiegato male: il mio messaggio non è “meglio Popeye che Resident Evil” (il titolo è una mera provocazione…), ma “gioco a Popeye mentre preparo la cena e per Resident Evil al limite accendo la PS4”. Insomma per un “casual gamer” come me, avere TRE console (mi riferisco a quando possedevo anche la bellissima Nintendo Switch), è davvero troppo, considerato il tempo a disposizione e il mio malessere (grazie per il chiarimento !). Ci si rivede fra 16 anni ! 🙂

    P.S. Ti attendo al varco nel mio prossimo post. Sei ufficialmente precettato ! Sai che non chiedo mai nulla, ma se non mi scriverai il tuo punto di vista in quello che sarò il mio post più importante degli ultimi anni, verrò sotto casa tua con la stampa dell’articolo 🙂 ciao caro buona settimana intanto.

    Mi piace

  4. Motion sickness, se il tuo malessere lo noti sopratutto giocando a un FPS, sono i sintomi del “motion sickness” e non dell’epilessia foto-sensibile. Tale disagio è accusato da una parte cospicua di giocatori giapponesi e,infatti, gli FPS in Giappone si vendono come le noccioline agli alligatori.
    Chiedi al dottore, se non l’hai già fatto.
    Il mini-cabinato è un bel tuffo nel passato, anche come “feeling” ed è probabilmente la “console”, insomma la forma ottimale per sperimentarlo. Però non concordo con la contrapposizione se è meglio o peggio del presente e “minestra riscaldata”. Mi sei caduto nel trappolone della nostalgia-nostalgia-canaglia. È totalmente differente il gioco “arcade” di ieri dal videogioco attuale. Più adatto alle tue esigenze attuali ancora l’arcade di ieri, non che sia migliore dei videogiochi di oggi.
    Sul prezzo alto del digitale i motivi sono principalmente: la distribuzione fisica ancora conta e gli editori non possono ancora tagliare i ponti, quindi non entrano subito in concorrenza. Quando saranno maturi i tempi del videogioco in streaming allora vedremo la formula dei abbonamenti flat alla Netflix per giocare e allora sarà che io tornerò a giocare al mini-cabinato e a finire tutti quei giochi lasciati in sospeso sulla ormai vetusta PS4 Pro o XBox One X. In un paio di generazioni di console potremmo arrivarci. Alla prossima faranno le vere prove tecniche.

    Piace a 1 persona

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...